Sallusti VS Gomez, confronto sul Berlusconi politico e uomo

sallusti_facci_gomezAlessandro Sallusti e Peter Gomez, due giornalisti che rappresentano due linee editoriali, due Italie differenti, due narrazioni diverse e spesso contrapposte del Paese. Mercoledì 16 novembre alle 20.30 nella sala congressi della Fiera di Pordenone (viale Treviso) PordenonePensa li mette a confronto su Silvio Berlusconi, personaggio politico a sua volta divisivo, il più amato e il più odiato dagli italiani e non.

Da un lato dunque Alessandro Sallusti: originario di Como, classe 1957, è direttore responsabile del Giornale  dal 2010, dove aveva cominciato nel 1987 ai tempi di Indro Montanelli. Ha lavorato per diverse testate tra cui Il Messaggero, Avvenire, Corriere della Sera e L’Ordine. E’ stato anche condirettore e direttore di Libero. Da sempre strenuo sostenitore di Berlusconi, che difende a spada tratta come leader di Forza Italia e che alla domanda sulla sua successione ha risposto così: “Berlusconi, facendo un esempio giornalistico, potrà nominare un caporedattore. Ma il direttore responsabile non potrà che continuare ad essere lui. Non si può delegare la genialità e l’intuito. Non è che un regista possa delegare il suo talento a un viceregista. Quindi, il talento di Berlusconi è indelegabile”.

Dall’altro lato c’è Peter Gomez: nato a New York nel 1963, è co-fondatore de Il Fatto Quotidiano e direttore de ilfattoquotidiano.it. Nel 1986 approda al Giornale di Montanelli per poi passare a La Voce. Dal 1996 è all’Espresso dove si è occupato di tutti i più importanti casi di corruzione politica, giudiziaria e molto di mafia. Insieme ad Antonella Mascali ha scritto il libro “Il regalo di Berlusconi – comprare i testimoni, vincere un processo e diventare premier. La vera storia del Caso Mills”. Assoluto detrattore di Silvio, Gomez, in un’intervista del 2012 disse: “L’incontro tra Berlusconi e Napolitano? Mi ricorda il boss mafioso che entra in un negozio e dice: ‘Bella questa tappezzeria, belle queste tende. Certo è, che è tutto infiammabile“.

A condurre il confronto sarà Filippo Facci, inviato speciale di Libero. Antipatico e provocatore di professione, nato a Monza nel 1967, ha scritto diversi saggi tra cui “Presunti colpevoli” e “Di Pietro, biografia non autorizzata”. La sua pagina Facebook è stata oscurata dopo la pubblicazione di un editoriale intitolato “Odio l’islam”.

La rassegna continua con PordenonePensa… alla scuola: Giordano Bruno Guerri, giovedì 17 novembre alle 11 al teatro Zancanaro di Sacile, terrà una conferenza su Gabriele d’Annunzio dedicata agli studenti ma aperta a tutti.
Ingresso gratuito a tutti gli appuntamenti.

Annunci
Pubblicato su NEWS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

A cura di
Follow #PordenonePensa
Follow PordenonePensa on WordPress.com
Prossimi eventi

Nessun evento in arrivo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: