A PnPensa, fra i miti e le emozioni dello sport con Marino Bartoletti e cultura e editoria in provincia con Giovanni Santarossa

Doppio appuntamento domani, martedì 4 giugno, per PordenonePensa, la rassegna di idee promossa da Circolo Eureka e Provincia.

marino-bartoletti-giornalista-sport-convegnoAlle 20.30, a San Quirino (Villa Cattaneo, Piazza Roma), appuntamento da non perdere per gli sportivi: l’incontro con il noto giornalista e volto noto della tv Marino Bartoletti, protagonista di “Clamoroso al Cibali! L’eterna emozione dello sport”. Sarà l’occasione per ascoltare racconti legati a tutte le passioni e le emozioni che solo le competizioni sportive sanno suscitare dalla voce di uno dei più competenti giornalisti sportivi italiani. “Perchè lo sport – spiega Bartoletti – non è solo panem et circenses. E’ anche una metafora del destino con i suoi alti e bassi, le sue sfide difficili, i suoi esiti talvolta imprevedibili. Come quella volta al Cibali…” Marino Bartoletti ha collaborato con numerose testate sportive e quotidiani e ha condotto diverse trasmissioni sportive targate Rai e Finivest, tra cui La domenica sportiva e Il Processo del Lunedì. Lo si ricorda, in particolare, come l’ideatore di “Quelli che il calcio”. Vincitore dei più prestigiosi premi giornalistici, non solo in campo sportivo, possiede anche una grande competenza musicale.

imageDi natura più localista ma altrettanto stimolante l’appuntamento in programma a Pordenone (Saletta ex Convento S. Francesco – Via San Francesco), sempre alle 20.30: un dibattito su cultura e editoria in provincia con Giovanni Santorarossa, titolare della battagliera casa editrice pordenonese “Biblioteca dell’immagine”, ponte di comunicazione tra il nordest e l’Italia, la prima ad aver pubblicato Mauro Corona. “Culturalmente Pordenone” sarà l’occasione per porre l’accento su una terra, il pordenonese, riduttivamente identificata solo con il fatturato, che si distingue invece anche per sua vitalità e vocazione culturale. Una terra, purtroppo, non immune dalla crisi: crisi che finisce per coinvolgere anche la cultura e l’editoria locale, a volte facile terreno di scontri e polemiche, costrette a fare i conti con la recessione e la diminuzione dei fondi pubblici. Quale migliore voce allora, per discutere su questa tematiche, che Santarossa: per raccontare Pordenone e la sua terra, la “Biblioteca” ha dato inchiostro a boscaioli e pescatori, poeti e sacerdoti, storici e calciatori, giovani e vecchi, eretici e credenti.

Annunci
Tagged with: , ,
Pubblicato su Edizione 2013, Uncategorized
A cura di
Follow #PordenonePensa
Follow PordenonePensa on WordPress.com
Prossimi eventi

Nessun evento in arrivo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: