Il fascino del viaggio secondo Stenio Solinas

IMG_9348Il fascino del viaggio come scoperta e avventura. I viaggi dei grandi scrittori e dei grandi giramondo. E i viaggi, di ieri e di oggi, in un mondo diventato più piccolo e più omologato ma ancora capace di emozionare il viaggiatore che non cede ai villaggi vacanza. Se ne è parlato, nella sala convegni del ristorante Gelindo dei Magredi, nella nuova tappa di Pordenone Pensa, la rassegna di idee promossa da Circolo Eureka e Provincia di Pordenone, ospite dell’amministrazione comunale di Vivaro.

Protagonista di “Che ci faccio qui?”, serata all’insegna dell’avventura, Stenio Solinas, giornalista, critico cinematografico, scrittore e viaggiatore o meglio “vagamondo” come ama definirsi, un viaggiatore per scelta sicuramente ma seguendo la sua natura, ha spiegato il giornalista-scrittore «visto che fin da ragazzo mi piaceva viaggiare e poi, anche nella mia professione, ho cercato sempre di unire il mio interesse personale alle opportunità professionali». Intervistato da Paolo Paron, anch’egli scrittore e noto come fondatore della Società tolkeniana italiana, Solinas, inviato de Il Giornale (già responsabile per diversi anni delle pagine della Cultura) ha raccontato di sé e delle sue passioni, il viaggio e le buone letture, attraverso le pagine di uno dei suoi ultimi lavori, appunto “Vagamondo”, «il libro di una vita», visto che raccoglie in una sessantina di saggi gli appunti di “viaggio” di una quindicina di anni. Un volume che prende il titolo da un neologismo inventato da Paul Morand (scrittore e diplomatico francese) e “lo allarga nell’indicare il piacere del viaggiare e il gusto di raccontare, gli intrecci fra la storia e la memoria, i luoghi e il tempo. E, naturalmente, gli incontri, gli scontri e i confronti che da tutto questo derivano”

Pordenone Pensa prosegue domani, sabato 1° giugno, con un doppio appuntamento. A Pordenone, alle 18, nella sala consiliare della Provincia, serata all’insegna del gusto con Alessandro Borghese, cuoco eclettico e originale, volto noto della tv, che guiderà il pubblico alla scoperta di piatti gustosi e inventivi, senza rinunciare alla tradizione.

A Brugnera, alle 18.30, nel salone di Villa Varda, nuovo appuntamento con PordenonePensa teatro. Di scena, con “La Banca dei Ricordi” i cittadini-attori del Genius Loci, il progetto sperimentale sostenuto dalla Provincia per riqualificare la vita di quartiere.

Annunci
Tagged with: , ,
Pubblicato su Edizione 2013, Uncategorized
A cura di
Follow #PordenonePensa
Follow PordenonePensa on WordPress.com
Prossimi eventi

Nessun evento in arrivo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: